Pensa Di Più, Mangia Di Meno

Pensa Di Più, Mangia Di MenoPerche ‘ tanta gente mangia troppo? Sono state proposte varie spiegazioni, tra cui la noia, la mancanza di volontà, gli ormoni e la genetica. Ma spesso trascurato è l’ambiente alimentare—dal implacabile annunci cibo per 24/7, la disponibilità di cibo e super porzioni di dimensioni—che ci induce a sovraccaricare i nostri piatti e mangiare anche se non abbiamo fame.

Uno dei principali ricercatori che studiano trappole per mangiare nascoste nell’ambiente è Brian Wansink, Ph. D., Direttore del Cornell e-topforma.it University Food and Brand Lab e autore di Mindless Eating: Why We Eat More Than We Think. Nel suo classico studio “bottomless bowl”, per esempio, la gente mangiava il 73% in più di zuppa quando mangiava da una ciotola che si riempiva automaticamente senza che se ne accorgesse. Ma non si sono resi conto di mangiare di più, né hanno riferito di sentirsi più fuller, il che dimostra che le persone tendono a fare più affidamento sui segnali visivi esterni (mangiamo fino a quando il piatto non è vuoto) invece che sui segnali interni (fame).

In un altro studio Wansink, la gente ha preso il 53 per cento in più di cibo e ha mangiato un extra di 142 calorie, in media, quando ha offerto snack da grandi ciotole di servizio in un buffet rispetto a quando offerto spuntini da piccole ciotole. Ha concluso che ” ciotole più grandi, come pacchetti più grandi o porzioni, possono suggerire che una quantità proporzionalmente più grande è appropriato da consumare.”Ancora un altro studio ha trovato che la gente ha versato circa il 37 per cento in più liquido in bicchieri corti e larghi che alti, occhiali stretti dello stesso volume totale.

Come dimostrano gli studi, i piccoli fattori ambientali possono avere una grande influenza sul consumo di cibo—e tutto ciò che serve è un mero 50 calorie in più al giorno per guadagnare circa cinque sterline all’anno. Piccoli cambiamenti, come l’uso di piatti e ciotole più piccoli e alti, occhiali stretti, potrebbe avere grandi effetti sulla vita. Il dottor Wansink ha scoperto che semplicemente usando piatti di insalata al posto dei piatti della cena, tenere lontano dagli occhi i cibi malsani e non mangiare davanti alla TV aiuta le persone a perdere peso. Ecco alcune altre cose di cui essere consapevoli, sulla base di risultati più recenti.

Colori materia: in uno studio pubblicato sul Journal of Consumer Research, le persone ad un buffet sono stati dati casualmente grandi piatti rossi o bianchi e poi detto di servirsi pasta con o marinara rossa o salsa Alfredo bianco. Quelli che hanno usato piatti rossi per la pasta rossa o piatti bianchi per la pasta bianca hanno preso circa il 22 per cento in più rispetto a quelli che hanno usato piatti di colore contrastante.

Attento alle influenze sociali.Attento alle influenze sociali.

Diversi studi hanno dimostrato che le persone tendono a mangiare di più quando altre persone lo fanno. E quelli che sono persone-gradevoli possono essere particolarmente vulnerabili alle influenze sociali, suggerisce uno studio da Case Western Reserve University a Cleveland. Coloro che hanno ottenuto un punteggio più alto su un questionario che ha valutato le caratteristiche delle persone-gradevoli hanno preso più M&S quando sono stati consegnati una ciotola da qualcuno che aveva appena preso una manciata delle caramelle. ” Le persone-Piacenti spesso mangeranno di più nel tentativo di far sentire altre persone a loro agio”, dice la ricercatrice principale Julie Exline, Ph. D. Per controbattere questo, ” cercare modi educati di declinare pur essendo ancora onesto, amichevole e cortese.”

Essere consapevoli degli effetti di stuzzicante immagini di cibo. In un piccolo studio Sull’obesità, sono state visualizzate immagini di livelli ematici aumentati di ghrelin, un ormone associato all’aumento della fame e all’assunzione di cibo. E in un ampio studio Sull’appetito, i Dieter, in particolare, sono stati attaccati da altre caramelle mentre guardavano uno show televisivo dedicato al cibo.

Inneschi superiori agli alimentiInneschi superiori agli alimenti

Il modo migliore per superare gli inneschi ambientali del cibo è quello di praticare un’alimentazione intuitiva. In questo approccio non dietetico al controllo del peso, non si contano calorie, misurano il cibo o addirittura limitano gli alimenti, ma si usano invece spunti di fame interni per guidarvi su quando e quanto mangiare. In questo modo, anche se si sono presentati con piatti grandi o corti, bicchieri larghi o sono inondati di annunci di cibo allettante, si sarà meno probabilità di mangiare troppo.

Il relativo concetto di” conscious eating ” si basa sulle tecniche tradizionali di meditazione mindfulness e comporta aumentare la consapevolezza e diminuire la distrazione—in questo caso, prestando attenzione a ciò che si mangia, assaporando ogni morso, riconoscendo ciò che ti piace e non piace e scegliendo cibi che ti piacciono e ti nutrono. Questo approccio aiuta anche a identificare qualsiasi innesco emozionale che può essere facendo troppo mangiare, come mangiare quando si è stressati, depressi, sconvolti, arrabbiati, soli, anche felici ed eccitati. La ricerca suggerisce che più intuitivo o consapevole sei, meno è probabile che tu debba rispondere a suggerimenti esterni e troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *